Links ››  Site Map ››  ContaTtI ››

giuseppe liccardo Scritto da Peppe Liccardo | 29 Agosto 2008
Se anche tu conosci una storia, una favola un mito o una leggenda legata alle stelle non esitare, scrivimi una mail e sarà pubblicata al più presto!


google universo bereniceLa Chioma di Berenice

Passeggiando in piena notte in un sentiero di montagna assente di luci, possiamo notare che nel cielo si apre un sipario che con le sue costellazioni ci racconta storie e miti tramandati da secoli, forse per dirci che alcune narrazioni sono talmente belle che vanno scolpite nell’infinito universo e non solo nei mortali libri e nell'evanescente memoria memoria.

Non c'è nessun biglietto da pagare, basta solo da alzare la testa e godersi lo spettacolo... sperando che il cielo sia sereno.

Dando un’occhiata al cielo fermiamo il nostro sguardo sulla costellazione della Chioma di Berenice, costellazione del cielo boreale vicino l’Orsa maggiore, discernibile ad occhio nudo per una configurazione a forma di "v", nei pressi del centro dell’arco costituito dalla coda dell’Orsa Maggiore. Fu introdotta tra le costellazioni dal mitografo greco Conone (fine del III secolo a.c) in onore di Berenice II  d’egitto moglie di Tolomeo III d’Egitto.

La costellazione prende vita  da una leggenda che fu narrata dal poeta greco Callimaco, nato intorno al 300 a.c a Cirene, in un poemetto di cui ci sono giunti solo pochi frammenti.

Il poemetto piacque molto ai romani e ai poeti latini (devoti alla cultura greca) tanto che Catullo lo tradusse e lo inseri’ tra le sue opere come carme LXVI. Successivamente ebbe una traduzione in volgare italiano da Ugo Foscolo:

[...] chi scruto’ nell’immenso firmamento e apprese delle stelle ,delle albi ,dei tramonti
e come il fiammeggiante lume del sole si scuri
e in tempi fissi le costellazioni vengano meno
quel conone nel chiarore celeste vide me
una ciocca recisa dalla chioma di Berenice [...]

(traduzione dal poemetto di calimaco ”La chioma di Berenice” )

Il mito della Chioma

Il mito narra di Berenice II, regina d’Egitto vissuta nel III secolo d.c, moglie di Tolomeo III.

Tolomeo III, dopo le nozze mosse guerra all’Asia e data la pericolosità della missione Berenice, timoroa per la vita del marito, fece voto di tagliarsi i capelli in segno di gratitudine verso gli dei se il marito fosse tornato vivo e vittorioso. Tolomeo tornò vincitore il giorno stesso e Berenice mantenne il suo voto e sacrificò la sua lungua chioma, che era motivo di ammirazione per tutti quanti la conoscessero, deponendola nel tempio della dea Afrodite.

Ma il giorno dopo la treccia non c’era piu’, ci fu un gran vociare e qualcuno disse che era stato un sacerdote del tempio di Serapis, scandalizzato dall'offerta della regina ad una divinità greca.

Berenice si sentì profondamente oltraggiata dall'accaduto e suo marito Tolomeo III, preso da una folle rabbia fece chiudere le porte della città setacciandola a fondo, ma senza alcun risultato. A questo punto entrò in scena il saggio ed ammirato Conone di Samo, matematico e astrologo noto anche per l'amicizia con il Siracusano Archimede, che per rimettere pace nel regno e consolare l'oltraggiata regina (ma anche per salvare la vita ai preti del tempio!) disse a tutti che l'offerta era talmente piaciuta agli dei che avevano deciso di elevare la treccia in cielo e fissarla nel firmamento...

A dimostrazione del suo racconto egli indico tre stelle che da allora presero il nome di Chioma di Berenice.

galassia black eye1) La stella più luminosa della chioma - “Comae Berenices”, detta anche Diadema - e’ poco piu’ luminosa del sole! Cio’ ci da un’idea di come apparirebbe debole il sole ad una distanza di 27 anni luce, che è la distanza che ci separa dalla "Chioma". Davvero il nostro dio Sole è qui dietro l’angolo!

2) In direzione delle tre stelle della chioma, ma molto molto più lontano, troviamo la Galassia Black Eye. Un poderoso ammasso stellare frutto di uno scontro tra due galassie che genera in simpatico quanto incredibile vortice centrale. Il nostro occhio non è in grado di vedere questa meraviglia, ma grazie ad Hubble abbiamo a disposizione fantastiche foto da ammirare con Google Sky.

galassia black eyeIl nome Berenice viene utilizzato anche in aeronautica per indicare un fenomeno causato dalla resistenza indotta. In parole semplici, tra la parte superiore ed inferiore dell'ala, a causa degli scompensi di pressione, si generano dei flussi di aria che si avvitano tra essi, rassomiglianti appunto alle "trecce di Berenice". Tale fenomeno è a volte osservabile anche sui comuni aerei di linea, in atmosfera umida e con bassa temperatura.

Per essere aggiornato sull'uscita di nuovi racconti stellari iscriviti alla newsletter in home page.


Se non hai mai installato Google Earth prima puoi scaricarlo utilizzando Google Pack.

google earthGoogle Pack ti fa scaricare Google Earth e ti aiuta ad avere i software sempre aggiornati ed offre, oltre Google earth (nuova versione con googlesky) anche la possibilità di ottenere rapidamente e gratuitamente le ultime versioni di altri software.

Mozilla FireFox - Norton Security - Skype - RealPlayer - Picasa - Spyware Doctor - Adobe Reader - Google Earth (Google Sky)


Se invece già possiedi una versione di Google Earth segui il link per un Aggiornamento